A.N.F.C.M.A.

                                     Associazione Nazionale Famiglie Caduti

                             e Mutilati dell'Aeronautica

CONSEGNA DIPLOMA BORSA DI STUDIO IN MEMORIA DEL

MAGGIORE PAOLO PIERO FRANZESE

  • SCUOLA MILITARE NUNZIATELLA – NAPOLI

Mercoledì 22 Maggio 2024 a Napoli, alla Scuola Militare Nunziatella, in occasione della cerimonia del Mak π 100 degli Allievi del 234° Corso, il Presidente/Reggente della Sezione Provinciale di Napoli dell'Associazione Nazionale Famiglie Caduti e Mutilati Aeronautica (ANFCMA) – Sig. Maurizio DUMONT, su delega del Presidente Nazionale dell'Associazione Generale di Squadra Aerea (r) Tiziano TOSI, ha consegnato, all'Allievo Capo Scelto Francesco ORSI, frequentatore del 5° anno del Liceo Scientifico, distintosi per gli eccellenti risultati raggiunti, il Diploma di merito della Borsa di Studio intitolata alla memoria del Magg. Paolo Piero FRANZESE.

L'Ufficiale,qualificato navigatore su velivolo Tornado, in servizio al 6° Stormo di Ghedi (BS) e coinvolto nel tragico incidente aviatorio del 19 agosto 2014 avvenuto nei cieli di Ascoli Piceno in prossimità di Venarotta, aveva compiuto gli studi Liceali presso la Scuola Militare Nunziatella. Il Magg. FRANZESE, nei suoi trascorsi scolastici e di attività operativa, ha sempre goduto della più alta considerazione e si è sempre imposto come esempio di professionalità.

La cerimonia, presieduta dall'82° Comandante della Scuola - Colonnello Giuseppe STELLATO e con la partecipazione del Generale di Corpo d'Armata Carlo Lamanna, Comandante per la Formazione, Specializzazione e Dottrina dell'Esercito, si è svolta nella stupenda cornice del cortile "Vittorio Veneto" della Scuola Militare, ed ha visto la partecipazione di numerose Autorità Militari, Civili e Religiose.



AERONAUTICA MILITARE: CERIMONIA PER I 25 ANNI DALLA COSTITUZIONE

DEL COMANDO DELLA SQUADRA AEREA, DEL COMANDO LOGISTICO AM E DEL

COMANDO AERONAUTICA MILITARE ROMA

Mercoledì 13 marzo 2024 si è svolta, a Palazzo Aeronautica, la cerimonia celebrativa per il 25° anniversario della costituzione del Comando della Squadra Aerea (CSA), del Comando Logistico AM (COMLOG) e del Comando Aeronautica Militare Roma (COMAER).

Il 1° marzo 1999, infatti, a seguito della ristrutturazione dei vertici delle Forze Armate con la Legge n° 25 del 1997, si procedeva ad una profonda revisione della struttura organizzativa dell'Aeronautica Militare, dando vita al Comando della Squadra Aerea presso l'aeroporto di Centocelle e al Comando Logistico presso il sedime di Palazzo Aeronautica. Un cambiamento che vide anche la nascita del Comando Aeronautica Militare Roma, prima alle dipendenze del neo-costituito COMLOG, per poi transitare, dopo circa dieci anni, alle dipendenze dirette del Capo di Stato Maggiore dell'Aeronautica.

L'evento è stato presieduto dal Capo di Stato Maggiore AM, Generale di Squadra Aerea Luca GORETTI, alla 

presenza dei Comandanti dei tre Enti, Gen. S.A. Alberto BIAVATI, Gen. S.A. Antonio CONSERVA e Gen. S.A. Giandomenico TARICCO, di alcuni dei loro predecessori e di una rappresentanza del personale dei tre Comandi.

La cerimonia ha voluto sottolineare la trasformazione epocale seguita alla costituzione degli Alti Comandi di Forza Armata, una evoluzione organizzativa che è andata di pari passo con la sempre maggiore complessità degli impegni e degli scenari operativi, in particolare fuori dai confini nazionali, e che ha supportato un percorso di costante evoluzione tecnologica e con l'ingresso di nuovi sistemi d'arma.

Dopo la deposizione di una corona in memoria dei Caduti in servizio, prima di prendere la parola per dei brevi indirizzi di saluto, i tre Comandanti hanno consegnato un medaglione commemorativo ai rispettivi Presidenti dei Sottufficiali, Graduati e Militari di truppa, in rappresentanza del personale del proprio Alto Comando/Organo di vertice.

Hanno partecipato alla cerimonia, su invito personale del Capo di Stato Maggiore AM, il Presidente Nazionale dell'Associazione Arma Aeronautica – Aviatori d'Italia, il Presidente dell'Associazione Nazionale Famiglie Caduti e Mutilati dell'Aeronautica, molti dei Generali che, in questi 25 anni si sono succeduti al Comando della Squadra Aerea, del Comando Logistico e del Comando Aeronautica Militare Roma.

Il Gen. TARICCO ha evidenziato che il COMAER, "… oltre alle funzioni di supporto logistico, di presidio e di assistenza al personale dell'area della Capitale, … svolge quelli di alta rappresentanza a livello istituzionale. Attraverso il Museo di Vigna di Valle, completamente ristrutturato in occasione del Centenario AM, è custode del patrimonio storico della Forza Armata".

Il Gen. BIAVATI ha affermato che "… la costituzione del Comando della Squadra Aerea ha permesso all'Aeronautica Militare di integrarsi nel contesto interforze con capacità di proiezione all'estero, in consessi multinazionali e in risposta alla trasformazione dello scenario strategico internazionale, progredendo nelle capacità necessarie per esercitare il potere aerospaziale in un ambiente tecnologico e operativo assolutamente mutevole e competitivo".

Il Gen. CONSERVA ha dichiarato "… se pensiamo agli sviluppi tecnologici di questi 25 anni e agli impegni operativi che hanno visto coinvolta la Forza Armata in teatri anche molto distanti dal territorio nazionale, ci rendiamo conto di come l'entusiasmo, la capacità, la professionalità del nostro personale siano riusciti a fare passi da gigante in ogni settore, a partire dalla sperimentazione e ricerca aerospaziale, dalla manutenzione dei mezzi aerei e dei sistemi d'arma, per passare alle telecomunicazioni e alle reti cibernetiche Cyber, alla medicina aerospaziale, agli approvvigionamenti e agli equipaggiamenti sempre più evoluti, alla modernizzazione delle infrastrutture, al supporto operativo di aderenza in tutti i teatri".

A conclusione della cerimonia il Capo di Stato Maggiore dell'Aeronautica, Generale di Squadra Aerea Luca GORETTI ha osservato: "… siamo qui oggi per fare un bilancio di questi 25 anni di storia e per rimarcare l'importanza di una trasformazione, funzionale e territoriale, che ha fatto di questi Comandi i pilastri della Forza Armata. Voglio innanzitutto dire grazie a tutti voi, che in silenzio, con capacità e determinazione, avete permesso alla Forza Armata di raggiungere obiettivi e traguardi incredibili e di diventare ciò che è oggi. Stiamo dimostrando di essere pronti, sempre, in Italia e all'estero, grazie ad uno straordinario lavoro di squadra che è la nostra essenza. Mai come ora è fondamentale operare compatti verso gli obiettivi e le sfide che ci attendono. Il 2023 è stato un anno incredibilmente intenso, un anno caratterizzato da impegni operativi estremamente complessi e dal centenario, e ora stiamo entrando nel vivo di un anno altrettanto impegnativo, in cui saremo in Australia, in Giappone, negli Stati Uniti e dove dovremo continuare a supportare tutti gli impegni richiesti guardando sempre verso nuovi orizzonti e nuove sfide".



60° Stormo di Guidonia.

Ricordo del Col. Cipriano e del Ten.Col. Meneghello a un anno dalla tragica scomparsa.

Giovedì 7 marzo 2024, presso il 60° Stormo e la città di Guidonia, ad un anno dalla tragica scomparsa,avvenuta durante una missione di addestramento, del Colonnello AArns Pil. Giuseppe CIPRIANO e del Tenente Colonnello AArns Pil Marco MENEGHELLO, si sono svolti– alla presenza del Capo di Stato Maggiore dell'Aeronautica, Generale di Squadra Aerea Luca GORETTI – degli eventi commemorativi per ricordare i due piloti prematuramente scomparsi.

La giornata è iniziata con un alzabandiera solenne presso l'Aeroporto Militare "Alfredo Barbieri", presenti i familiari dei due Ufficiali, di tutto il personale militare e civile dello Stormo e degli Enti/Reparti ubicati sull'AeroportoIl Capo di Stato Maggiore AM Gen. GORETTI ha quindi incontrato i familiari dei due Ufficiali.

Successivamente è stato svelato – alla presenza del Capo di Stato Maggiore AM, del Comandante delle Scuole e della 3^ Regione Aerea, Generale di Squadra Aerea Silvano FRIGERIO, del Comandante del COMAER, Generale di Squadra Aerea Giandomenico TARICCO, e di una rappresentanza del personale della base – un monumento dedicato ai due Ufficiali eretto all'interno del 60° Stormo.

Il Colonnello Michele CESARIO, Comandante del 60° Stormo, descrivendo il monumento ha detto: "Le due steli stanno a rappresentare Montecelio e Sant'Angelo Romano, uniti dalla scia elicoidale di un aeroplano che unisce e rappresenta l'abbraccio infinito dei due piloti".

La commemorazione si è quindi spostata all'esterno dell'Aeroporto Militare, in località Collefiorito, dove alla presenza delle Autorità Cittadine si è proceduto all'inaugurazione, all'interno di una piccola area verde pubblica, di una meridiana in marmo che segnerà ogni anno, in questo giorno, l'ora del tragico incidente, a simboleggiare il legame profondo dell'Amministrazione cittadina e di tutta la comunità con la base dell'Aeronautica Militare.

Il Capo di Stato Maggiore dell'Aeronautica - Gen. GORETTI nel ricordare l'incidente aereo ha detto: "Un anno fa perdevamo due colleghi che hanno fatto della passione per il volo la loro vita, due persone che sono in maniera indelebile parte della storia dell'Aeronautica e che insieme alle loro famiglie rimarranno per sempre nei nostri cuoriIn questa giornata triste per tutti noi, a nome di tutte le donne e gli uomini della Forza Armata, voglio rinnovare il ringraziamento a questa città e questa comunità, da sempre vicina alla Forza Armata e solidale con i nostri stessi valori. Guidonia è un luogo importante per l'Aeronautica, non solo per la sua storia, ma perché qui prepariamo e addestriamo i giovani che saranno il nostro futuro.Rinnovo, in questa circostanza, anche il saluto e la vicinanza del Ministro della Difesa Guido CROSETTO ai familiari di Marco e Giuseppe ed alla comunità di Guidonia Montecelio ed alle Autorità Cittadine".

La commemorazione si è conclusa con la celebrazione della Santa Messa presso la Parrocchia Beata Vergine Maria di Loreto, officiata dal Vescovo di Tivoli e Palestrina - S.E. Mons. Mauro PARMEGGIANI ed alla presenza, oltre delle Autorità dell'Aeronautica Militare anche del Sindaco di Guidonia – Dott. Mauro LOMBARDO.



CONSEGNA BORSA DI STUDIO IN MEMORIA DEL MAGGIORE PAOLO PIERO FRANZESE.

PRESENTAZIONE DEL LIBRO

"LETTERE DA UN AVIATORE DELLA REGIA AERONAUTICA"

DEL DOTTOR MAURIZIO DUMONT-PRESIDENTE ANFCMA NAPOLI

        SCUOLA MILITARE NUNZIATELLA – NAPOLI

Mercoledì21 febbraio 2024, presso la Scuola Militare NUNZIATELLA, il Presidente Nazionale dell'Associazione Nazionale Famiglie Caduti e Mutilati dell'Aeronautica (ANFCMA) - Generale di Squadra Aerea (riserva) Tiziano TOSI, accompagnato dal Dottor Maurizio DUMONT - Presidente della Sezione ANFCMA di Napoli e dal Dottor Sergio COVASSIN della Presidenza Nazionale ha consegnato all'Allievo Capo Scelto Francesco ORSI, frequentatore del 5° anno del Liceo Scientifico, la Borsa di Studio intitolata alla memoria del Maggiore AArnn Paolo Piero FRANZESE,che aveva compiuto gli studi liceali presso la Nunziatella.

L'evento odierno è stato ospitato nella stupenda cornice dell'Aula Magna "F. De Sanctis" alla presenza dei genitori del compianto Magg. FRANZESE, il Professor Giuseppe e Signora Carmela.

Il Colonnello Giuseppe STELLATO- Comandante della Scuola, ha fatto gli onori di casa ed ha sottolineato il valore dell'iniziativa della borsa di studio e della presentazione del libro scritto dal Dott. DUMONT.

Quindi il Dott. DUMONT ha presentato il libro "Lettere da un Aviatore della Regia Aeronautica" dedicato allo zio Pasquale DUMONT, pilota di caccia della Regia Aeronautica caduto in volo nel 1942. Il testo, edito da Enzo Albano, trae origine dalle lettere indirizzate ai familiari dal Sergente DUMONT durante il suo periodo di addestramento e formazione. Gli scritti sono integrati da note storiche sugli aeroporti presso i quali il militare ha svolto la sua attività con informazioni tratte dai libretti di volo degli aeromobili pilotati.

La presentazione del libro e la consegna della borsa di studio ricoprono un particolare significato perché hanno consentito di ricordare alle giovani generazioni, due giovani aviatori che avevano in comune una grandissima passione per il volo, un forte attaccamento al servizio, ed una carica interiore diretta al rispetto del prossimo. Purtroppo ambedue accomunati da una fine prematura.

Il Gen. TOSI, dopo una breve illustrazione delle attività e delle finalità dell'ANFCMA, ha ricordato la figura del Magg. FRANZESE, pilota di velivoli Tornado ed in forza al 6° Stormo di Ghedi (BS), coinvolto nel tragico incidente del 19 agosto 2014 avvenuto nei cieli di Ascoli Piceno in prossimità di Venarotta. Il Gen. TOSI ha voluto ricordare l'entusiasmo, le capacità professionali e la grande umanità che contraddistinguevano il compianto Ufficiale.

Il Prof. FRANZESE, si è poi unito al Gen. TOSI per procedere alla consegna del diploma della borsa di studio all'Allievo Capo Scelto Francesco ORSI.

Alla cerimonia hanno presenziato il Generale di Divisione Aerea Luigi CASALI -Comandante dell'Accademia Aeronautica di Pozzuoli, il Colonnello Alessandro AMATIELLO - Comandante dell'Aeroporto "Ugo NIUTTA" di Napoli Capodichino, una delegazione di Ufficiali e Sottufficiali della Scuola Specialisti di Caserta, gli Ufficiali responsabili dei Dipartimenti e degli Uffici della Scuola Militare, nonché tutto il battaglione Allievi della predetta Scuola, tranne i pochi impegnati in attività non rinviabili.



CONSEGNA BORSA DI STUDIO

IN MEMORIA DEL MAGGIORE PILOTA ALESSANDRO DOTTO

ISTITUTO COMPRENSIVO SAN GIORGIO CANAVESE (TO)

Martedì 30 gennaio 2024, presso la Scuola Media Statale "Nino Costa" di San Giusto Canavese Sezione Staccata dell'Istituto Comprensivo di San Giorgio Canavese (TO), il Presidente Nazionale dell' Associazione Nazionale Famiglie Caduti e Mutilati dell'Aeronautica (ANFCMA) - Generale di Squadra Aerea (ris.) Tiziano TOSI, accompagnato dal Dottor Sergio COVASSIN della Presidenza Nazionale ANFCMA, ha consegnato alla studentessa Alice SERAZIO, della Scuola Media di S. Giusto, la Borsa di Studio intitolata alla memoria del Maggiore Pilota Alessandro DOTTO.

La semplice, ma toccante cerimonia, si è svolta alla presenza dei genitori e dei compagni di classe della giovane Alice. Il Dirigente Scolastico - Dottoressa Paola TORRONI - ha fatto gli onori di casa ed ha sottolineato il valore dell'iniziativa della borsa di studio, unitamente al significato dell'evento a memoria del sacrificio del Magg. DOTTO. Il Gen. Tosi ha ringraziato la Dirigente Scolastica, e le Professoresse Emanuaela TAPPARO – Vice Preside – ed Alessandra PAIOTTA – Coordinatrice della Scuola Media – per la importante collaborazione fornita con grande disponibilità ed entusiasmo, fondamentali per il buon esito dell'iniziativa. Dopo una breve illustrazione delle attività e delle finalità dell'ANFCMA, il Gen. TOSI ha ricordato la figura del Magg. DOTTO, pilota di velivolo Tornado, in servizio al 6° Stormo di Ghedi e caduto in attività di volo il 19 agosto 2014 a Venoratta nelle vicinanze di Ascoli Piceno. Dell'Ufficiale sono state messe in luce la grande passione per il volo, il particolare  all'entusiasmo, le capacità professionali e la grande umanità.

A conclusione della breve cerimonia, ad Alice è stato consegnato il Diploma    attestante l'assegnazione della Borsa di Studio e del corrispettivo premio in denaro.




ACCADEMIA AERONAUTICA POZZUOLI

INAUGURATO MEMORIALE UFFICIALI AUPC

CADUTI IN ATTIVITA' DI SERVIZIO

Venerdì 15 dicembre 2023, presso l'Accademia Aeronautica di Pozzuoli, è stato inaugurato il memoriale in ricordo dei 365 Ufficiali Piloti provenienti del Complemento caduti in attività di servizio nel periodo compreso fra il 1946 ed il 2023.

Il memoriale, fortemente voluto dall'Aeronautica Militare (AM) e dall'Associazione Nazionale Famiglie Caduti e Mutilati dell'Aeronautica (ANFMCA), in occasione del centesimo anniversario della costituzione dell'AM, è stato collocato all'interno della Cappella dell'Accademia dove, già da anni, sono presenti due lapidi che ricordano, nominalmente, gli Ufficiali Piloti provenienti dai Corsi Regolari dell'Accademia deceduti in attività di servizio.

L'opera, ideata degli artisti Santoriello e Sica, e realizzata dalla Ditta Palladino Costruzioni di Nocera Inferiore, consiste in un monumento all'Aviatore che spicca il volo verso l'alto e, nel rivestimento di due colonne all'interno della Cappella dell'Accademia Aeronautica di Pozzuoli, con cartigli smaltati recanti l'incisione dei nomi a memoria degli Ufficiali Piloti di Complemento caduti.

L'evento è stato presieduto dal Comandante delle Scuole AM/3^ Regione Aerea – Generale di Squadra Aerea Silvano FRIGERIO, alla presenza del Comandante dell'Accademia AM di Pozzuoli Generale di Divisione Aerea Luigi CASALI e da una rappresentanza ANFCMA guidata dal Presidente Nazionale Generale di Squadra Aerea (r) Tiziano TOSI.

Al termine della celebrazione della Santa Messa, animata dal coro degli Allievi dei Corsi Regolari, hanno preso la parola i Generali CASALI, TOSI e FRIGERIO che hanno voluto ricordare come l'Aeronautica Militare e l'ANFCMA abbiano agito in stretta sinergia per la realizzazione dell'opera a ricordo degli AUPC, che svolgono una parte del proprio periodo addestrativo proprio presso l'Accademia AM, soffermandosi sull'importanza di avere un luogo dedicato a chi, nell'adempimento del proprio dovere, è "volato più in alto". A conclusione degli interventi è stata data lettura della Preghiera Ufficiale dell'ANFCMA e della Preghiera dell'Aviatore.

Dopo la Santa Messa il Cappellano dell'Accademia ha benedetto il monumento ed il memoriale e quindi i Generali CASALI, TOSI e FRIGERIO hanno proceduto allo svelamento dello stesso. La cerimonia si è conclusa con la deposizione di una corona al sito appena inaugurato.



SCUOLA MILITARE AERONAUTICA GIULIO DOUHET.

CONSEGNATI GLI SPADINI AGLI ALLIEVI DEL 1° CORSO

E LE BORSE DI STUDIO AGLI ALLIEVI MERITEVOLI

Giovedì 7 dicembre, nella suggestiva Aula Magna dell'Istituto di Scienze Militari Aeronautiche (ISMA) di Firenze, gli Allievi del 1° Corso della Scuola Militare Aeronautica "Giulio Douhet" hanno ricevuto lo spadino, simbolo d'appartenenza alla Scuola ed all'Aeronautica Militare.

La cerimonia, presieduta dal Comandante dell'Istituto di Scienze Militari Aeronautiche, Generale di Brigata Aerea Giovanni Francesco ADAMO, è stata aperta dall'intervento del Col. Massimiliano MACIOCE, Comandante della Scuola Giulio DOUHET il quale, salutando i genitori degli allievi, ha evidenziato la straordinarietà di questi ragazzi. Rivolgendosi poi direttamente agli allievi, il Col. MACIOCE li ha esortati ad impegnarsi per studiare, ascoltare, osservare, comprendere, utilizzando sempre uno spirito critico positivo.

L'evento è proseguito con la consegna delle borse di studio, donate da Associazioni, Enti e famiglie da sempre legati alla Scuola.

In tale quadro la Vice Presidente Nazionale e Presidente della Sezione di Firenze all'Associazione Nazionale Famiglie Caduti e Mutilati dell'Aeronautica (ANFCMA) - Signora Wilma CHIARINI NALDINI - ha consegnato, a nome del Presidente Nazionale ANFCMA - Generale di Squadra Aerea (r) Tiziano TOSI, la borsa di studio ANFCMA all'Allieva Francesca BONFANTI distintasi durante l'iter di ammissione alla Scuola per l'anno scolastico 2023/2024.



CONSEGNA BORSA DI STUDIO

IN MEMORIA DEL S.TEN. PILOTA ANDREA GAGLIARDI

Il 21 novembre 2023, nell'Auditorium dell'Istituto ITTS Carlo Grassi di Torino l'Associazione Nazionale Famiglie Caduti e Mutilati dell'Aeronautica (ANFCMA) insieme all'Associazione Grifo IV dell'Accademia Aeronautica ha consegnato una Borsa di Studio intitolata alla memoria del S.Ten. Pilota Andrea GAGLIARDI allo studente Gregorio CITTA della classe 4^S Sperimentale quadriennale, che durante lo scorso anno scolastico si è distinto per i migliori risultati conseguiti fra tutti gli studenti del penultimo anno dei corsi di "Conduzione del Mezzo Aereo" e "Costruzioni Aeronautiche".

Alla cerimonia hanno presenziato il Generale di Squadra Aerea (a) Giovanni FANTUZZIDirettore del Centro Studi Militari Aeronautici (CESMA) dell'Associazione Arma Aeronautica- Aviatori d'Italia (AAA) ed ex alunno dell'ITTS Grassi, il Generale di Divisione Aerea Fabio SARDONE- Direttore della Direzione Impiego Personale Militare Aeronautica (DIPMA), ed ex allievo del Corso Grifo IV, il Generale di Squadra Giuseppe LI CAUSI- Presidente AAA Piemonte ed il Col. Cosimo RESTIVOReggente della Sez. ANFCMA di Torino.

Era presente la famiglia del compianto S.Ten.GAGLIARDI insieme ad una rappresentanza di allievi del Corso Grifo IV.

Nel corso della cerimonia il Dott. Sergio COVASSIN, collaboratore della Presidenza Nazionale ANFCMA, ed ex allievo del Corso Grifo IV, dopo una breve illustrazione delle attività e delle finalità dell'ANFCMA, ha ricordato la figura del S.Ten. GAGLIARDI coinvolto, il 17 luglio 1992, in un tragico incidente nei pressi dell'Aeroporto militare di Amendola (FG).

Il Gen.FANTUZZI ha poi esposto una panoramica della propria esperienza professionale in Aeronautica Militare coinvolgendo gli studenti delle classi partecipanti alla selezione per la Borsa di Studio presenti e rispondendo alle loro domande.

Il Gen. SARDONE, nel consegnare la Borsa di Studio allo studente CITTA, ha sottolineato il valore dell'iniziativa del premio, unitamente al significato che l'intensità dell'esperienza vissutae la pregnanza dei valori che l'hanno sostenuta, da sole, trasmettono un mirabile esempio ai giovani studenti presenti della figura del compianto S.Ten. Andrea GAGLIARDI.

L'organizzazione della semplice ma intensa cerimonia è stata curata con particolare sensibilità ed efficacia dalla Dirigente Scolastica Professoressa Patrizia Chiesa ABBIATI e dalla Professoressa Luisa NAVA - coordinatrice dell'evento.


CONSEGNA BORSA DI STUDIO

IN MEMORIA DEL MAGGIORE PILOTA FABIO ANTONIO ALTRUDA.

Il 6 novembre 2023, presso il Liceo Scientifico Statale Niccolò Braucci, il Presidente Nazionale dell'Associazione Nazionale Famiglie Caduti e Mutilati dell'Aeronautica (ANFCMA) - Generale di Squadra Aerea (ris.) Tiziano TOSI, accompagnato dal Generale di Divisione Aerea Michele OBALLA - Capo Corso IBIS IV - dal Magg. Pilota Simone MARTUCCI - Capo Corso IBIS V - corso di appartenenza del compianto MaggiorePilota Fabio Antonio ALTRUDA, dal Presidente della Sezione ANFCMA di Caserta - Signora Concetta FEOLA, e dal Luogotenente Agostino DE FELICE della Presidenza Nazionale ANFCMA, ha consegnato allo studente Ciro DE MAGISTRIS, frequentatore del 5° anno del Liceo Scientifico, la Borsa di Studio intitolata alla memoria del Maggiore ALTRUDA.

L'Ufficiale aveva compiuto i primi due anni di studio liceale presso l'istituto di Caivano, per poi entrare a far parte del Corso 217 della Scuola Militare Nunziatella di Napoli e poi successivamente, nel 2007, vincitore del concorso di ammissione all'Accademia Aeronautica nelle file del Corso IBIS V.

Hanno contribuito alla realizzazione economica della Borsa di Studio l'ANFCMA ed i Corsi IBIS III, IV e V.

La semplice ma toccante cerimonia si è svolta presso l'Istituito di Caivano alla presenza dei familiari del compianto Magg. ALTRUDA, il papà Fernando, la mamma Marilena, il fratello Alessandro e di altri parenti ed amici intervenuti numerosi, tra cui due vecchi compagni di scuola del 1° e 2° liceo scientifico del compianto Ufficiale.

Il Dirigente Scolastico - Professor Ingegnere Claudio MOLAha fatto gli onori di casa ed ha sottolineato il valore dell'iniziativa della borsa di studio, unitamente al significato dell'evento odierno in memoria del sacrificio del Magg. ALTRUDA. Da segnalare L'attività di coordinamento dell'evento effettuata dalla Professoressa Annunziata BALESTRA.

Il Gen. TOSI, dopo una breve illustrazione delle attività e delle finalità dell'ANFCMA ha ricordato la figura del Magg. ALTRUDA, pilota di velivolo Eurofitgher ed in forza al 37 Stormo di Trapani, coinvolto nel tragico incidente del 14 dicembre 2022 avvenuto nei cieli di Trapani.Successivamente il Gen. TOSI, il Gen OBALLA ed il Magg. MARTUCCI hanno voluto ricordare l'entusiasmo, le capacità professionali e la grande umanità che contraddistinguevano il compianto Ufficiale.

I Genitori del Magg. ALTRUDA, si sono poi uniti al Gen. TOSI al Gen. OBALLA ed al Magg. MARTUCCI per procedere alla consegna del diploma della borsa di studio allo studente DE MAGISTRIS.

Alla cerimonia ha presenziato il Tenente Colonnello Pasquale NAIOLO in rappresentanza de Colonnello Francesco SASSARA Comandante della Scuola Specialisti di Caserta.



CERIMONIA DEL 1° NOVEMBRE 2023

TEMPIO SACRARIO AERONAUTICA MILITARE

CIMITERO MONUMENTALE DEL VERANO

II 1° Novembre è stata celebrata, a cura della Presidenza Nazionale dell'Associazione Nazionale Famiglie Caduti e Mutilati dell'Aeronautica (ANFCMA), una S. Messa in suffragio di tutti i caduti dell'Aeronautica Militare. L'evento,quest'anno, è stato inserito nell'ambito delle attività svolte nella ricorrenza del centenario della costituzione dell'Aeronautica Militare.

La presenza delle Autorità di Vertice dell'A.M., dei Presidenti delle Associazioni Aeronautiche consorelle e di numerosi Familiari dei Caduti ha conferito grande solennità alla commovente cerimonia religiosa tenutasi nel Sacrario dei Caduti dell'AM al Cimitero Monumentale del Verano in Roma.

Dopo la recita della Preghiera Ufficiale dell'ANFCMA e della Preghiera dell'Aviatore, il Presidente Nazionale ANFCMA Generale di Squadra Aerea (r) Tiziano TOSI ha rivolto un saluto a tutti i partecipanti all'evento ed un ricordo in memoria dei nostri caduti. La funzione religiosa si è conclusa con la benedizione degli Avelli effettuata dall'Officiante Mons. Antonio COPPOLA, Vicario Episcopale per l'Aeronautica Militare.

Al termine della funzione religiosa il Capo di Stato Maggiore dell'Aeronautica Militare – Generale di Squadra Aerea Luca GORETTI ed il Presidente Nazionale dell'ANFCMA Generale di Squadra Aerea (r) Tiziano TOSI si sono recati al vicino Monumento alle Aquile che ravviva l'omaggio ed il ricordo degli Aviatori che hanno sacrificato la propria vita per la Patria.

Ai piedi del monumento, insieme, hanno acceso una lampada votiva ed hanno successivamente deposto due corone di alloro mentre venivano resi gli onori militari ai Caduti.

Altre cerimonie si sono svolte in tutta Italia a cura delle Sezioni Provinciali.




ACCADEMIA AERONAUTICA POZZUOLI

- INAUGURAZIONE ANNO ACCADEMICO 2023/2024 -

DEGLI ISTITUTI DI FORMAZIONE DELL'AERONAUTICA MILITARE

Giovedì 19 ottobre 2023 presso l'Accademia Aeronautica di Pozzuoli si è svolta la cerimonia di inaugurazione del 39.mo Anno Accademico 2023/2024 degli Istituti di Formazione dell'Aeronautica Militare alla presenza del Sottosegretario di Stato alla Difesa Onorevole Matteo PEREGO di CREMNAGO, del Capo di Stato Maggiore dell'Aeronautica Militare - Generale di Squadra Aerea Luca GORETTI, del Comandante delle Scuole AM/3^ Regione Aerea - Generale di Squadra Aerea Silvano FRIGERIO e dal Comandante dell'Accademia – Generale di Divisione Aerea Luigi CASALI. 

L'Accademia ha il compito di provvedere alla formazione militare, morale eprofessionale iniziale dei giovani destinati a diventare Ufficiali dell'Aeronautica Militare per metterli nelle condizioni di poter ben operare al servizio del Paese. Particolare attenzione è rivolta all' istruzione professionale specifica e, nei casi previsti, a quella universitaria, propedeutiche all'esercizio del comando nelle mansioni direttive e dirigenziali dellForza Armata;– allo svolgimento dei corsi pre - volo per Allievi Ufficiali Piloti dell'Aeronautica nonché di ogni altro corso di cui si ravvisi l'esigenza. 

La prolusione di oggi, molto avvincente, avente come titolo Evoluzione Tecnologica e di metodo in Medicina Aeronautica e Spaziale. Il CeMATA", è stata svolta dal Brigadier Generale CSArn Emanuele GARZIA Direttore dell'Istituto di Medicina Aerospaziale dell'AM di Milano. Nell'ambito dell'evento il Presidente Nazionale dell'Associazione Nazionale Famiglie Caduti e Mutilati dell'Aeronautica (ANFCMA) – Generale di Squadra Aerea (r) Tiziano TOSI, ha consegnato il premio intitolato "S.Ten. AArns Marco TOSI", al Serg. AArns Lorenzo FANTINI, primo classificato del 126° corso AUPC al termine dell'iter di istruzione per il conseguimento del brevetto di Pilota Militare. Nello speakeraggio introduttivo alla consegna del premio, oltre alla finalità ed alle attività svolte dall'ANFCMA, sono state illustrate le peculiarità del premio istituito per riconoscere e premiare l'impegno, le capacità e l'eccellenza dei risultati conseguiti dagli assegnatari del premio stesso. Il Gen. TOSI, nel prendere la parola, ha ringraziato il Capo di SMA per la preziosa attenzione con cui da sempre segue l'assegnazione del premio. Dopo aver brevemente tratteggiato la figura del S.Ten. Marco TOSI, il Presidente Nazionale dell'ANFCMA si è complimentato con il Serg. FANTINI raccomandandoglidi essere orgoglioso del prestigioso riconoscimento attribuitogli.





Presentato a Ravello il libro

"Lettere da un Aviatore della Regia Aeronautica"

scritto dal Presidente della Sezione ANFCMA di Napoli

Dottor Maurizio DUMONT

Sabato 26 agosto 2023, nell'ambito della rassegna "Ravello book", promossa dall'Amministrazione Comunale,è stato presentatoil libro "Lettere da un Aviatore della Regia Aeronautica"scritto dal Dottor Maurizio DUMONT- Presidente della Sezione di Napoli dell'Associazione Nazionale Famiglie Caduti e Mutilati dell'Aeronautica(ANFCMA) - dedicato allo zio Pasquale DUMONT, pilota di caccia della Regia Aeronautica caduto in volo nel 1942.

Il testo, edito da Enzo Albano, trae origine dalle lettere indirizzate ai familiari dal Sergente DUMONT durante il suo periodo di addestramento e formazione. Gli scritti sono integrati da note storiche sugli aeroporti presso i quali il militare ha svolto la sua attività con informazioni tratte dai libretti di volo degli aeromobili pilotati.

La seconda parte, invece, esprime la prosecuzione che ha legato l'autore all'ambiente aeronautico, quando ha partecipato, non a caso, fin da piccolo, alle attività dell'ANFCMA nella quale il nonno – Maurizio DUMONT - ha presieduto la Sezione di Napoli per oltre 20 anni.

La terza parte, infine, riguarda l'insieme di attività che attualmente l'Associazione svolge, per la conservazione dei valori e della memoria dei caduti ed a sostegno dei soci loro familiari.


CELEBRAZIONE DEL

"CENTENARIO DELL'AERONAUTICA MILITARE"

- ROMA, 28 MARZO 2023 -

Martedì 28 marzo 2023 è stato celebrato a Roma, sulla suggestiva Terrezza del Pincio, alla presenza del Signor Presidente della Repubblica Onorevole Professore Sergio MATTARELLA, delle Autorità Civili e Militari, il centenario della costituzione dell'Aeronautica Militare (A.M.).

Presente alla cerimonia, ed a tutti gli eventi della giornata, su espresso invito del Capo di Stato Maggiore dell'A.M. – Generale di Squadra Aerea Luca GORETTI, il Presidente Nazionale dell'Associazione Nazionale Famiglie Caduti e Mutilati Aeronautica (ANFCMA) Generale di Squadra Aerea (r) Tiziano TOSI unitamente Labaro della nostra Associazione portato dall'Alfiere Aiutante (c) Oreste BALVETTI. Presenti altresì i Presidenti ed i Labari delle Associazioni aeronautiche consorelle.

La giornata è iniziata, nella prima mattinata del 28 marzo alle ore 08:15, con la Cerimonia di alzabandiera solenne e la deposizione di una corona in memoria dei Caduti AM presso Palazzo Aeronautica ed è poi proseguita alle ore 09:30 con la deposizione di un'altra corona al Sacello del Milite Ignoto presso l'Altare della Patria.

Alle 11.00 si è poi svolta la cerimonia alla Terrazza del Pincio che ha visto il suo apice con il sorvolo su Roma della Pattuglia Acrobatica Nazionale e di una parata aerea.

Nel corso della cerimonia è stata consegnata l'onorificenza di Cavaliere dell'Ordine Militare d'Italia alla Bandiera di Guerra dell'Aeronautica Militare con la seguente motivazione: "nei suoi 100 anni di storia l'Aeronautica Militare ha operato a protezione delle popolazioni oppresse a mantenimento della pace e della stabilità internazionale, intervenendo con i propri Reparti, spesso sotto pesante minaccia, affrontando con coraggio senso di responsabilità e straordinario valore tutte le missioni assegnate, sempre ed ovunque, ed anche a sostegno delle componenti terrestri e navali, combattendo con valore spirito di abnegazione e generosità. Per l'audacia degli equipaggi nei teatri operativi di tutto il mondo, sostenuta dalla perizia e generoso impegno del personale in azzurro, si distingueva in operazioni di difesa aerea, neutralizzazione di obiettivi militari ostili, pattugliamento, guerra elettronica, rifornimento in volo, ricognizione, operazioni speciali, trasporto ed urgente evacuazione di cittadini italiani e stranieri in pericolo. L'Aeronautica Militare, inoltre, in occasione delle molteplici calamità naturali ed emergenze sanitarie, grazie ad un'encomiabile struttura logistica di aderenza, contribuiva con i propri mezzi e migliaia di missioni di volo, per portare aiuto generoso verso la popolazione civile, in Italia ed in ogni parte del mondo, mostrando rarissimo esempio di dedizione alla Patria ed ai più ideali di civiltà. Luminoso patrimonio di valori, di elevata professionalità, altruismo e senso del dovere che tutto il personale dell'Aeronautica Militare ha sempre onorato meritando l'ammirazione, il rispetto, il plauso e l'unanime riconoscenza della comunità italiana ed internazionale.

Cieli d'Italia e del mondo 1923 - 2023".

Agli eventi sopra indicati erano presenti oltre alla Bandiera di Guerra dell'A.M. le Bandiere di Guerra e d'Istituto di tutti i Reparti/Enti dell'Aeronautica Militare.

Numerose altre cerimonie si sono svolte in tutta Italia.